Una produzione di qualità elevata.

Ben lontano dalle produzioni industriali e intensive che si trovano ovunque in commercio e che perseguono principalmente il rientro economico, l’azienda familiare Costa dei Campi procede controcorrente lungo una strada votata ad una passione viscerale per il lavoro e ad un rispetto per la natura che non è mera tendenza del momento, ma al contrario rispecchia una vera e propria urgenza, alla quale non si può più essere indifferenti.

Cosa ci differenzia da tutti?
Il nostro lavoro!

La nostra produzione in filiera corta a basso impatto ambientale e procedura 100% biologiche.

Guarda come facciamo:

la potatura e’ una parte molto importante nella produzione dell’olio di oliva extravergine cultivar taggiasca a Imperia. Puo’ se eseguita correttamente moltiplicare la raccolta o decimarla se eseguita malamente. Noi di Costa dei Campi pratichiamo la cippatura dei rami troncati ( tritatura mediante attrezzo a motore) che offre ben 2 benefici importanti : lo scarto cippato viene utilizzato come concime in loco e evitando di bruciare il verde di scarto si risparmia all’ambiente co2 e rischi d’incendio molto frequenti nelle zone di Imperia proprio per questo motivo.

Al contrario del consueto utilizzo di erbicidi velenosi per l’eliminazione delle erbe e piante indesiderate nell’uliveto , che filtrando attraverso il terreno fluiscono nei piccoli canali d’acqua fino a raggiungere torrenti, fiumi e riversandosi in mare inquinandolo, noi di Costa dei Campi consapevoli e sensibili a queste problematiche ambientali pratichiamo lo sfalcio con l’utilizzo di macchinari decespuglianti nei periodi piu’ secchi quando appunto l’erba che viene falciata funge anche da pacciamatura (copertura dai raggi solari) per tenere il terreno fresco e riparato dalle alte temperature.

Inoltre le erbe i fiori e le piccole piante che vengono volutamente “conservate “ negli uliveti servono da deterrente contro molti tipi di insettti e mosche antagoniste dell’oliva taggiasca.

Purtroppo l’esigenza di produrre a livello industriale/intensivo ha condotto le grosse aziende di olio extravergine ,ad utilizzare grandi quantita’ di concimi chimici di sintesi che viziano per cosi’ dire le piante di ulivo nei primi anni ma causano importanti carenze del terreno  nel lungo periodo e malattie degli arbusti di vario genere .Per fare un esempio la famosa xilella pugliese si pensi possa essere il risultato delle abbondanti ed eccessive conimazioni di origine chimica che portano la pianta ad “impazzire” ed alla morte .

In un’agricoltura sana e responsabile dove osservare il suolo ,la foglia ,il fusto si rivela decisivo per il mantenimento dell’ecosistema,risulta piu’ appropriato l’utilizzo di concimi animali reperibili all’interno o in prossimita’  dell’azienda agricola.Chi un tempo coltivava l’olivo taggiasco in liguria era consapevole di questo fattore fondamentale,infatti era comune far pascolare le greggi negli appezzamenti di terreno.

Nelle tenute Costa dei Campi viene ancora praticato questo uso dove possibile, mentre dove le greggi non riescono a raggiungere le coltivazioni vengono effettuate le concimazioni manualmente .

Con questo processo “gentile “ oltre ad arricchire il suolo in modo sostenibile e non negativamente impattoso ,l’oliva taggiasca Costa dei Campi ci guadagna in qualita’ e il consumatore in SALUTE!!.

L’utilizzo in larga scala del DIMETOATO per irrorazione ha causato gravi danni all’ambiente ,sterminio di api e malattie mortali per l’uomo in tutta Italia per molti anni.

Fortunatamente ma in ritardo e’ stato eliminato dal commercio dal 2020 nonostante molti agricoltori furbetti ne facciano ancora uso .Sono stati trovati altri rimedi per contrastare la mosca e la cimicie (parassiti dell’oliva taggiasca)nelle coltivazioni di olivi di  Imperia ma poco meno velenosi e impattosi sull’ecosistema.

I rimedi che ci differenziano dalla maggior parte delle aziende olearie e produttrici di olio extravergine monocultivar taggiasca di Imperia sono risultato di studi , prove e tentativi testati sul campo nel corso di molti anni e fallimenti. I metodi sostenibili ad impatto ambientale nullo risultano piu’ lenti e rigidi ma efficaci se praticati per tempo,GIOCARE D’ANTICIPO e’ una delle prerogative Costa Dei Campi.

La polvere di roccia che irroriamo  sul fogliame ricopre  di una patina grigiastra la foglia e la drupa che risultano poco appetitose e poco invitanti per i consueti parassiti ,che alla vista di quel colore e imbrattandosi le alette di questa polvere preferiscono svolazzare altrove lasciando indenne il nostro amato frutto.

Ovviamente come tutti i metodi biologici necessitano Ovviamente come tutti i metodi biologici necessita di buone capacita’ tecniche nel trattamento e non sempre risulta efficace. Altri metodi che vengono utilizzati sono ad esempio le trappole (tap-trap) che contenendo all’interno soluzioni alcoliche e proteiche attirano questi insetti intrappolandoli e eliminandoli. Vale anche per le vespe della frutta o la famosa vespa vellutina che tanto fa’ dannare i poveri apicoltori costretti a combattere questi insetti per proteggere i loro alveari.
Da qualche tempo si sta anche studiando la possibilita’ di coltivare in prossimita’ dellecolture erbe e piante che risulterebbero attirare e distrarre alcuni tipi di insetto dall’oliva in maturazione. Insomma l’agricoltura BIOLOGICA richiede studio costante,rispetto per l’ambiente e grande determinazione nella ricerca e prova di sempre nuovi rimedi. Ed e’ questo che realmente ci DIFFERENZIA da Moltissimi.

Osservare l’oliva ci aiuta a capire quando e’ il momento di agire ed iniziare la raccolta.La maturazione deve essere perfetta ,con un frutto troppo verde avremo un risultato piu’ acerbo e amaro con scarse produzioni mentre con una drupa troppo matura otteremo un’olio eccessivamente delicato e poco futtato . La maturazione e’ quindi di fondamentale importanza per l’ottima riuscita di un olio extravergine di grande qualita’.

L’olio Costa dei Campi viene ottenuto ricercando il momento piu’ opportuno per la raccolta ed una volta effettuata il prodotto viene spremuto e trasformato in un massimo di 24 ore ,di non poca importanza anche questo dato.

Il liquido ricchissimo  di proprieta’ antiossidanti ,polifenoli e nutrienti viene lasciato decantare nei fusti di acciaio inossidabile per un massimo di 30 giorni prima di venire imbottigliato e acquistato dal nostro cliente.In questo processo non vengono effettuate filtrazioni per eliminare il residuo in eccesso che a nostro avviso risulta indice di grande qualita’ .Al contrario delle produzione di massa dei grandi colossi dell’olio che commerciano olii sempre uguali e standardizzati per convenienza ,A costa dei campi Ogni stagione di raccolta  e’ diversa di conseguenza anche i sapori cambiano per questo motivo l’olio Costa dei Campi e’ sempre diverso ed ogni annata un viaggio da percorrere e da scoprire. Una vera “POESIA ALLO STATO LIQUIDO”!!

Scopri i nostri prodotti

Consegniamo i nostri prodotti in tutta l’europa, esplora il nostro catalogo con il meglio che la stagione ci offre.

Compra on line e ricevi comodamente a casa tua!

Pagamenti sicuri con qualsiasi carta di credito e spedizione veloce

VISITA LO SHOP

Cosa dicono i nostri clienti

La vera motivazione che ci spinge a continuare il nostro lavoro e’ l’entusiasmo che ci trasmettono i clienti grazie alla loro soddisfazione. Il consumatore che sceglie Costa Dei Campi e’ informato,curioso ,esigente ,piu’ impegnato a comprendere cosa distingue un prodotto’ qualitativamente superiore da uno che non lo e’ piuttosto che concentrarsi esclusivamente sul prezzo di acquisto.

 

Scopri di più

Vivi le nostre esperienze, seguici sui social!

Grazie, messaggio inviato
Errore nell'invio del messaggio!